miscela_arabia_e_robusta_tatawelo

Cafè miscela arabica

Progetto del commercio equo 100%: La Ssit Lequil Lum (“I frutti della madre terra” in lingua indigena Tzeltal) è una piccola cooperativa indigena del Chiapas, stato del sud-est messicano tra i più poveri del paese. È composta da circa 500 famiglie appartenenti al movimento zapatista, che dal 1994 rivendica il diritto alla terra, all’educazione, alla salute, all’alimentazione e all’autodeterminazione dei popoli indigeni. La cooperativa è nata nel 2003 con l’obiettivo di produrre un caffè di qualità e venderlo tramite i circuiti dell’economia alternativa. Fin dalla sua nascita è stata sostenuta dall’Associazione Tatawelo, che ha accompagnato la sua costituzione finanziando la costruzione di un ufficio e di un piccolo negozio, e promuovendo corsi di formazione sull’agricoltura biologica.
La Kagera Cooperative Union (Tanzania) è cooperativa statale nata nel 1958 per contrastare il monopolio delle grandi imprese private del caffè. Fornisce supporto tecnico e finanziario a 48 associazioni di villaggio e a oltre 200.000 produttori che, grazie al commercio equo, hanno visto migliorare notevolmente le loro condizioni di vita.
La cooperativa la Nueva Esperanza è composta da una quarantina di famiglie del villa
ggio “El Bosque”, municipio di Santa Cruz Naranjo, a sud-est di Città del Guatemala. Dal 2003 i produttori di El Bosque collaborano con la cooperativa marchigiana Mondo Solidale, e tale partnership ha permesso di ottenere risultati molto importanti, quali la licenza per
l’esportazione del caffè, l’incremento notevole delle vendite, l’acquisto di macchinari per la lavorazione del caffè pergamino e la costruzione di un centro sanitario per i produttori.

Condividi

COD: 40023 Categoria:

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Cafè miscela arabica”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA
Reload the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code