ECO

Share on Facebook+1Share on LinkedInShare on Twitter

Questo suffisso “ECO” ormai lo vediamo dappertutto, insegne di negozi di detersivi alla spina o lavanderie, pubblicità di noti marchi di detersivi, che lo utilizzano in maniera ingannevole, creando una voluta confusione tra ECOlogico ed ECOnomico. Stanno instillando nel consumatore l’idea che le due cose vadano a braccetto o addirittura siano la stessa cosa. Così le parole si svuotano del loro significato e ci troviamo a fare scelte di acquisti sempre meno consapevoli. OLYMPUS DIGITAL CAMERAInvece noi vogliamo recuperare il senso delle parole, delle cose e delle scelte: per noi ECO vuol dire preferire un prodotto perché ha l’impatto minore sull’ambiente rispetto agli altri della sua stessa categoria. Quindi scegliamo, ad esempio, una carta igienica fatta completamente con carta riciclata, dei detersivi alla spina con ingredienti a basso impatto, una linea cosmetica, realizzata con ingredienti biologici atossici, assolutamente e da sempre non testata su animali. Non si tratta di filosofia o di cose astratte, per cambiare il mondo bisogna agire, bisogna fare delle scelte concrete, anche quando queste non sono ECOnomiche, per noi.

Ma, quando acquistiamo un prodotto il cui prezzo non giustifica nemmeno i costi di produzione, ci siamo mai chiesti: chi lo ha pagato? In tanti casi lo pagano i lavoratori sfruttati, lo paga l’ambiente distrutto, gli animali torturati, ma noi no! Ecco se ci chiedessimo se un prodotto è economico in senso lato, nel senso di quanto incide in futuro sulla nostra salute e sull’economia del pianeta, ivi compreso tutto quello che non vediamo, allora ECOnomico ed ECOlogico potrebbero coincidere, questa volta davvero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA
Reload the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code